Indice del forum


ANAFI-forum
forum dei soci ANAFI - per discutere dell'Associazione e di Fumetti
Portale  |  Blog  |  Album  |  Guestbook  |  FlashChat  |  Statistiche  |  Links  |  Calendario  |   Downloads  |   Commenti karma  |  TopList  |  Topics recenti  |  Vota Forum


LuccaComics2009
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno

 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Manifestazioni

danieletomasi

Apprendista
Apprendista


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio
Età: 53
Registrato: 17/11/09 21:51
Messaggi: 94
danieletomasi is offline 







italy
Rispondi citando
LuccaComics2009 è stata la manifestazione in cui ho conosciuto Paolo Gallinari, il presidente dell'ANAFI. Era allo stand dell'associazione, con tutto quel tesoro di pubblicazioni sul tavolo, mi sono presentato e mi sono iscritto sia per il 2009 che per il 2010, per cui gli ho liberato un po' il tavolo portandomi via qualcuno di quei tesori Very Happy

Ma parliamo un po' della manifestazione.
Molto interessante la parte espositiva, ricca di materiali eterogenei sia per datazione che per provenienza geografica che per stili e tecniche utilizzate e per generi affrontati dagli autori in mostra. Ho trovato piacevole anche l'allestimento scenografico utilizzato per la mostra riguardante AlanFord, che era la piu' "ricca" per quantita' di materiali.

Come sempre il Museo Nazionale è piacevole ed interessante, anche quando non tutto e' accessibile per i vari spostamenti ed allestimenti (insomma, di roba da vedere ce n'e').

Sempre piacevole girare per la citta' e passare da un padiglione all'altro (soprattutto quest'anno che l'ho vissuta da visitatore e non da standista) anche per l'assenza di pioggia in tutti i giorni della manifestazione. Casualmente, due anni prima dello spostamento entro le mura e prima che venisse annunciato, avevo esposto in un noto forum sul Fumetto la mia favore opinione a questo posizionamento, dato che avevo osservato la presenza ravvicinata di tante piazze e slarghi. Di recente, nello stesso forum, ho esposto il fatto che una nuova e interessante disposizione potrebbe essere quella di posizionare i padiglioni dei venditori e degli editori in un anello che occupasse la passeggiata sugli spalti delle mura. Ovviamente con un progetto serio fatto da architetti ed ingegneri ed esperti di sicurezza, sia in rispetto delle strutture architettoniche che della salute dei visitatori.
Questo a mio parere permetterebbe di venire incontro ad alcune esigenze degli espositori di vario tipo, dal negoziante all'editore, rendendo "uguale" la possibilita' di essere visitato dai frequentatori della manifestazione. Ci sarebbero poi vantaggi economici per la citta', che potrebbe accedere a finanziamenti comunitari per la tutela del bene architettonico che sono le mura, e il decongestinamento delle strade, soprattutto in caso di pioggia.
Se, come e' quasi certo, la disposizione rimarra' quella attuale, dentro le varie piazze, io propenderei per la suddivisione ultriore dei padiglioni, che renderei piu' piccoli e più settoriali, senza che ci siano miscele tra editori, venditori di merchandise, venditori di antiquariato, venditori di tavole originali, etc.
Un po' come per gli stand di LittleNemo di Torino e proprio dell'ANAFI: in sostanza si trattava di editori, perche' erano in un padiglione di negozianti ? E perche' nel padiglione editori c'erano venditori di merchandise (magliette e borse, non autoprodotte ma importate)?

Il padiglione delle autoproduzioni e' sempre un luogo di grande fermento creativo, ma nonostante un certo miglioramento passando dal loggiato aperto e freddo dell'anno scorso al padiglione a tenda di quest'anno, manteneva una estetica che definirei "triste". L'annos corso la presenza delle sbarre e la mancanza di una chiusura da pareti dava l'idea di ghetto e di gabbia-zoo, quest'anno quella struttura clustrofobica a loculi dava l'idea di loculi e campo di concentramento.

La sezione Lucca Junior e' attraente, sia per un adulto appassionato di narrativa per bambini e ragazzi, sia per i bambini stessi. Spero pero' che si ampli, che molte piu' case editrici e attivita' produttive legate a questo mondo si presentino nelle prossime edizioni. In questo padiglione ho acquistato tre fantastiche marionette di cartapesta e tessuto realizzate da una artista di Lucca, e mi sono fermato a parlare col rappresentante della Associazione Illustratori.

La sezione negozianti quest'anno lo visitata con calma, stavo cercando delle pubblicazioni e ne ho trovate anche altre che mi interessavano, e se avessi dovuto comprare tutto quello che avrei voluto portare a casa avrei avuto bisogno di un furgone colmo di denaro, da vuotare per riempirlo poi con gli acquisti. Mi e' sembrato che in generale i prezzi fossero abbastanza simili tra i vari venditori, almeno per la maggior parte delle cose, pero' e' sempre meglio girare e non acquistare subito, perche' ad esempio uno degli acquisti che ho fatto, una collezione completa di una rivista, l'ho trovata in uno stand a 40 euro e il giorno dopo in un altro stand alla meta', e nelle medesime condizioni di conservazione. Pero', ripeto, non mi e' sembrata la norma.
Mi ha colpito la poca presenza di venditori di tavole originali, me ne aspettavo di più, pero' avevano molto materiale e anche roba bellissima, originali di Rip Kirby e di Pogo da morirci dietro. Ma come ho detto proprio allo stand ANAFI chiacchierando con Paolo e Mauro, non mi abbandono all'acquisto perche' non posso permettermelo e perche', acquistando uno o qualche pezzo, so che resterei comunque perennemente scontento perche' da quel momento vorrei acquistare TUTTO di quegli autori. Per cui preferisco rincorrere la collezione di pubblicazioni che la collezione di originali.

Il padiglione degli editori e' sempre bello ed interessante, ma con la sua disposizione di corridoi perpendicolari e' difficile rendersi conto se lo si e' visitato tutto. Infatti basta poco perche' un corridoio sia percorso da poca gente perche' posizionato in modo "strano" - penso ad esempio a quello davanti all'area degli show degli artisti - mentre la visione sicura l'hanno tutti coloro che si trovano nei corridoi esterni, ossia quelli con gli ingressi. Tutti i visitatori, sicuramente, hanno percorso quei corridoi, mentre non hanno visto tutti quelli interni. Meglio sarebbe avere dentro al padiglione un percorso quasi obbligato e, tornando a quell'idea di prima, una disposizione ad anello avrebbe proprio questa caratteristica.

La ricerca nei padiglioni negozianti mi ha preso parecchio tempo, per cui non ho comunque fatto in tempo a vedere tutto, ad esempio non ho visitato la sezione giochi. Una cosa che invece non ho seguito perche' non interessato sono i concerti, mentre mi piace vedere i visitatori con i costumi.

Infine, riguardo alla polemica recente che io riassumo con "una volta Lucca era piu' culturale" ritengo che forse e' vero - io non l'ho mai visitata prima di 5 anni fa', per cui nulla posso dire se non basandomi su quanto letto in riviste storiche e libri - ma questo non e' dovuto allo sviluppo dell'aspetto "vendita" e "cosplay". Se si vuole si puo' incrementare l'aspetto culturale organizzando conferenze e dibattiti tenuti da storici e esperti, accompagnati da un incremento delle mostre.

_________________
A presto.
DanieleTomasi
______
leggi gratis "Continua..." e "Gli Archivi del Fumetto" n.1 da
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

____________________
*portfolio -
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

*opinioni -
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
ProfiloMessaggio privatoInvia email
Adv









LuccaComics2009
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora  
Pagina 1 di 1  

  
Vai a:  
 Rispondi